DOG PHOTOGRAFY – LA GUIDA DEFINITIVA
Quante volte vi siete ritrovati a fotografare il vostro cane, in ogni possibile angolazione, ma con risultati che alla fine sono risultati scadenti? Beh, oggi con questi miei consigli voglio dirti quali sono le basi per scattare belle foto al tuo pet e magari iniziare a guadagnare qualcosa con le fotografie.
Si, ho scritto proprio guadagnare, perché i proprietari sono propensi ad avere delle belle foto con i loro amici a quattro zampe, quindi è un settore dove si può iniziare a guadagnare qualcosa, soprattutto chi è alle prime armi.
POSIZIONATI ALL’ ALTEZZA DEL CANE
 
Per avere la giusta prospettiva per fotografare il cane bisogna abbassarsi al loro livello. Ad esempio , io per fotografare il mio piccolo chihuahua devo quasi sdraiarmi a terra. In questo, la prospettiva metterà il cane in risalto nella foto. Ovviamente, nessuno vieta di riprendere anche dall’alto, ovviamente dipende dal tipo di foto che si vuole ottenere.
METTI A FUOCO GLI OCCHI DEL CANE
 
La messa a fuoco è importantissima, il mio suggerimento è quello di mettere a fuoco agli occhi del cane. La mia Sony A6600 ha proprio una funzione dedicata per la messa a fuoco sugli occhi degli animali. In ogni caso, se non avete questa funzione, con un po’ di pratica dovreste riuscire facilmente.
AUTOFOCUS AUTOMATICO CON TRACKING ATTIVO
 
Come ben sappiamo i cani sono molto imprevedibili, proprio per questo è importante impostare l’autofocus automatico con il tracking del soggetto, in questo modo non perderemo mai il fuoco sul soggetto.
TEMPI DI SCATTO BREVI
 
Per poter congelare la scena e riuscire a catturare ogni movimento del nostro cagnolino è importante impostare tempi di scatto molto brevi come 1/1000 o meglio ancora se 1/2000
ISO ALTI
 

Imposta ISO abbastanza alti: da 1000 a 1600

APERTURA DEL DIAFRAMMA

Se di prima battuta, ti direi, utilizza il diaframma completamente aperto per ottenere un buon effetto sfuocato, nella realtà dei fatti non è sempre così, perché l’impostazione di questo parametro dipende dall’obiettivo utilizzato e dalla distanza del soggetto. Proprio per questo è impossibile indicare dei valori fissi. Tieni solo conto che più il soggetto è lontano più potrai tenere aperto il diaframma senza rischiare di avere una foto sfocata.

SCATTARE A RAFFICA

Importantissimo è settare la fotocamera per gli scatti a raffica con bilanciamento del bianco automatico, in questo modo non perderemo neanche un movimento del nostro pelosetto.
Ora che abbiamo settato la fotocamera, è importante renderci empatici con il cagnolino. Sembra una stupidata, ma se il cane non è nostro difficilmente ci darà retta. Il trucco è quello di usare un biscotto o un gioco per cani per attirare la sua attenzione e far si che si segua con lo sguardo. Ovviamente ogni tanto dovrai premiare il cane, dandogli qualche snack per cane. In questo modo, l’animale sarà più propenso a darci retta. 


Inoltre, prima di avviare la sessione fotografica, devi far giocare il cane con il suo padrone, in questo modo si rilassa e sarà felice. Le foto saranno più belle, fidati! 


 Altro suggerimento, non utilizzare il flash perché la luce troppo intensa lo può disturbare, ed evita di scattare all’esterno nelle ore più calde della giornata. 


RICORDATI, che non devi far stancare troppo il cane e ricorda che la pazienza è la virtù dei forti: il cane farà cio’ che vuole, quindi entra nell’ottica che scattare foto al cane magari ti servirà più di una sessione.

Articoli Recenti